14 Aprile: Duo Ghidoni-Perfetti


Sabato 14 aprile 2012
Castello dei Pico, ore 21:00

Duo Ghidoni-Perfetti

Musiche di L.Spohr, C.Saint-Saens, T.Raina, M.Ravel

Paolo Ghidoni, violino
Eva Perfetti, arpa



Programma
:

L. Spohr, Sonata per violino e arpa
       Adagio
       Allegro vivace
       Andante
       Allegro

C. Saint-Saens, Fantaisie op.124 per violino e arpa
       Poco allegretto
       Vivo e grazioso
       Andante con moto

T. Raine, Suite per violino e arpa (1998)
       Maestoro
       Air
       Dance

M. Ravel, Tzigane Rapsodie de Concert per violino e arpa


Ghidoni
Paolo Ghidoni, nato a Mantova nel 1964, si diploma a 17 anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio della sua città sotto la guida del M.o Ferruccio Sangiorgi.
Ha partecipato per tre anni ai corsi di qualificazione professionale per orchestra presso la Scuola di Musica di Fiesole, si è perfezionato in violino presso l'Accademia Chigiana con Franco Gulli, ottenendo più volte il diploma di merito, e in musica da camera con il Trio di Trieste sia a Fiesole che all' Accademia Chigiana di Siena. Ha inoltre studiato con Franco Claudio Ferrari a Mantova, con Salvatore Accardo a Cremona, con Corrado Romano presso il conservatorio di Ginevra e con Ivri Gitlis all'Accademia di Sion (Svizzera). Vince numerosi premi, tra cui il premio "Vittorio Gui" a Firenze nel 1983 con il "Trio Matisse" con cui per più di venticinque anni ha svolto attività concertistica in tutto il mondo. Sempre nel 1983 ha vinto i concorsi per violino e musica da camera di Stresa e di Cesena; ha vinto il secondo premio al concorso internazionale Michelangelo Abbado a Sondrio; nel 1994 vince il premio Casella a Roma e il secondo premio al concorso Brahms a Postfàch (Austria). Nel 1998, su indicazione del grande compositore Georghi Kurtag, viene chiamato per ricoprire il ruolo di primo violino nel "Quartetto Orlando" di Amsterdam. E' stato per quindici anni primo violino solista e concertatore dei "Virtuosi Italiani", ha collaborato come sparring partner come solista e in formazioni cameristiche con artisti del calibro di Dino Sciolla, Mario Brunello, Enrico Dindo, Giuliano Carmignola, Franco Maggio Ormezzoschi, Bruno Canino, Franco Petracchi, Hermann Baumann, Ifor James, Danilo Rossi. Con Enrico Dindo ha eseguito a Zagabria il doppio di Brahms con l'Orchestra sinfonica dell'omonima città e registrato dalla radio di Zagabria. E' primo violino e leader del "Quartetto dell'Accademia virgiliana" di Mantova e cofondatore con il violoncellista Piero Bosna e il pianista Cristiano Burato del "Trio di Mantova "; collabora come prima parte e solista con varie realtà importanti tra cui l'Orchestra da Camera di Padova e del Veneto. Ha al suo attivo più di 1500 concerti e tournée in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Australia, Oriente). Recentemente, come componente di "Ensemble. It", ha compiuto una tournée di concerti in Sud America toccando le capitali più importanti e come componente del "Trio Matisse" ha compiuto una significativa tournèe in Cina. Ha inciso per Bongiovanni, Hermitage e per la rivista "Amadeus". Suona su un violino costruito da Luigi Lanaro (1991), su uno costruito da Stefano Trabucchi (2006) e in particolare suona un violino con etichetta "Santa Giuliana" e un arco "Sartori", questi ultimi appartenuti al grande violinista Franco Claudio Ferrari, gentilmente concessi dal Conservatorio L. Campiani di Mantova. Possiede inoltre un violino "Pedrazzini" (1936). E' titolare della cattedra di musica da camera presso il Conservatorio di Musica di Mantova.


Concerto 3 Perfetti
Si è brillantemente diplomata presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e, con ottimi giudizi, presso l’Accademia “P.Chimeri” di Lonato (Bs), dove si è perfezionata con la prof. Anna Loro. Oltre ad essersi affermata in alcuni Concorsi nazionali, svolge da anni una intensa attività concertistica in diverse formazioni cameristiche (flauto e arpa, violino e arpa, trio, quartetto d’arpe), ospite di importanti stagioni musicali, tra le quali: il IV simposio Mondiale dell’arpa di Perugia, i Suoni della Dolomiti, Settembre Musica di Torino, la Sagra Musicale Malatestiana di Rimini. Collabora attivamente con gruppi corali (Athestis Chorus, Coro da Camera Ricercare Ensemble) eseguendo brani originali quali: “Ceremony of Carols” di B. Britten, “Inni dal Rig Veda” di G. Holst, “Chichester Psalms” di L. Bernstein e “Vier Gesange” di J. Brahms. Ha sempre affiancato all’impegno solistico collaborazioni con importanti orchestre (Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Fondazione “Arena di Verona”, Orchestra della Svizzera Italiana, Filarmonica Marchigiana, Orchestra di Padova e del Veneto, Teatro “Petruzzelli” di Bari, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Stabile di Bergamo, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, I Virtuosi Italiani, Orchestra del Centenario Verdiano, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna) con direttori quali D. Renzetti, D. Oren, U. Benedetti Michelangeli, R. F. De Burgos, F. M. Carminati, C. Rovaris, G. G. Rath, G.Kuhn, E. Pidò, F. M. Bressan . Ha inoltre eseguito, in qualità di solista, varie composizioni per arpa e orchestra: “Danses” di C. Debussy, “Concerto in Si b” di G. F. Haendel, “Concerto in Do magg. per flauto, arpa e orchestra” di W. A. Mozart. Ha effettuato alcune registrazioni radiofoniche e discografiche in Italia e Germania fra le quali un’incisione di inediti di S. Mercadante e del Concerto per flauto, arpa e orchestra K 299 di W. A. Mozart.


Pin it