24 marzo, Duo Ghidoni-Carpani

Domenica 24 marzo 2013
Villa Tagliata, ore 16:30

Duo Ghidoni-Carpani


slidemc2


Intorno a Fritz Kreisler

Viaggio intorno ad uno dei più grandi violinisti di tutti i tempi,
ricordato per il suono dolce ed espressivo.

Fritz Kreisler



B. SMETANA
Z DOMOVINY (DALLA MIA PATRIA) JB 1:118
I. Moderato, II. Andantino

E. GRIEG
SONATA NO.3 IN DO MINORE OP.45
I. Allegro molto ed appassionato,
II. Allegretto espressivo, III. Allegro animato

F. KREISLER
COMPOSIZIONI ORIGINALI E TRASCRIZIONI


Paolo Ghidoni,
violino
Lucio Carpani, pianoforte


Paolo Ghidoni

Nato a Mantova nel 1964, si diploma a 17 anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio della sua città sotto la guida del M° Ferruccio Sangiorgi. Ha partecipato per tre anni ai corsi di qualificazione pro­fessionale per orchestra presso la Scuola di Musica di Fiesole, si è perfezionato in violino presso l’Accademia Chigiana con Franco Gulli, ottenendo più volte il diploma di merito, e in musica da camera con il Trio di Trieste sia a Fiesole che all’Accademia Chigiana di Siena. Ha inoltre studiato con Franco Claudio Ferrari a Mantova, con Salvatore Accardo a Cremona, con Corrado Romano presso il Conservatorio di Ginevra e con Ivri Gitlis all’Accademia di Sion (Svizzera). Vince numerosi premi, tra cui il premio “Vittorio Gui” a Firenze nel 1983 con il “Trio Matisse” con cui per più di 25 anni ha svolto attività concertistica in tutto il mondo. Sempre nel 1983 ha vinto i concorsi  per violino e musica da camera di Stresa e di Cesena; ha vinto il secondo premio al concorso internazionale Michelangelo Abbado a Sondrio; nel 1994 vince il premio Casella a Roma e il secondo premio al concorso Brahms a Postfach (Austria). Nel 1998, su indicazione del grande compositore Georghi Kurtag, viene chiamato per ricoprire il ruolo di primo violino nel “Quartetto Orlando” di Amsterdam. E’ stato per 15 anni primo violino solista e concertatore dei “Virtuosi Italiani”, ha collaborato come sparring partner come solista e in formazioni cameristiche con artisti del calibro di Dino Sciolla, Mario Brunello, Enrico Dindo, Giuliano Carmignola, Franco Maggio Ormezzoschi, Bruno Canino, Franco Petracchi, Hermann Baumann, Ifor James, Danilo Rossi. Con Enrico Dindo ha eseguito a Zagabria il doppio di Brahms con l’Orchestra sinfonica dell’omonima città e registrato dalla radio di Zagabria. E’ primo violino e leader del “Quartetto dell’Accademia virigiliana” di Mantova e cofondatore con il violoncellista Piero Bosna e il pianista Critiano Burato del “Trio di Mantova”; collabora come prima parte e solista con varie realtà importanti tra cui l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto. Ha al suo attivo più di 1500 concerti e tournèe in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Australia, Oriente). Recentemente, come componente di “Esemble.it”, ha compiuto una tournèe di concerti in Sud America toccando le capitali più importanti e come componente del “Trio Matisse” ha compiuto una significativa tournèe in Cina. Ha inciso per Bongiovanni, Hermitage e per la rivista “Amadeus”. Suona su un violino costruito da  Luigi Lanaro (1991), su uno costruito da Stefano Trabucchi (2006) e in particolare suona un violino con etichetta “Santa Giuliana” e un arco “Sartori”, questi ultimi appartenuti al grande violinista Franco Claudio Ferrari, gentilmente concessi dal Conservatorio L. Campiani di Mantova. Possiede inoltre un violino “Pedrazzini” (1936). E’ titolare della cattedra di musica da camera presso il Conservatorio di Musica di Mantova.



Lucio Carpani

Lucio Carpani, nato e residente a Mirandola (Modena) nel 1979, si diploma nel 2003 in pianoforte all’Istituto Musicale Pareggiato A.Tonelli di Carpi con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del docente Gianni Cioni. Dal 2003 al 2008 si è perfezionato nel repertorio solistico pianistico presso l’Accademia Ducale di Alto Perfezionamento di Genova con il M° Boris Petrushansky. Dal 2005 al 2007, frequenta il biennio di alta formazione in Pianoforte Solistico sotto la guida del M° Roberto Cappello presso il Conservatorio A.Boito di Parma, dove si laurea con 110 e lode presentando una tesi dal titolo “Studio sulla Musica Giovanile di Johannes Brahms”, tesi molto apprezzata da musicisti e critici musicali. Ha partecipato ai corsi pianistici di Maurizio Pollini presso l’Accademia Chigiana di Siena nel 2002, di Aldo Ciccolini presso i corsi estivi di Riva del Garda nel 2003; ha frequentato, sempre in qualità di allievo effettivo, altri brevi corsi e masterclass con i M° Benedetto Lupo, Carlo Guaitoli, Bruno Canino, Joachin Soriano. Si è perfezionato anche nel repertorio cameristico con i M° Pierpaolo Maurizzi presso il Conservatorio A.Boito di Parma dal 2006 e con il M° Alessandro Specchi nel 2008 e 2009 presso l’Accademia Musicale di Firenze. Ha vinto premi in concorsi solistici di pianoforte (Concorso Internazionale di Ovada 2007, Concorso Internazionale Pianistico Carlo Mosso 2007, Concorso Pianistico Rospigliosi 2008) e in concorsi di musica da camera con il duo violino-pianoforte Bernecoli-Carpani (Concorso Città di Riccione 2009, Concorso Riviera Etrusca 2009, Concorso Internazionale di Val Tidone 2009). E’ Maestro collaboratore al pianoforte presso la società centenaria Corale G.Rossini di Modena dal 2007, tra le più attive sul territorio e con la quale ha realizzato importanti opere di musica sacra e una grande quantità di repertorio lirico. Ha inoltre nel 2010 curato la realizzazione ed eseguito al pianoforte Carmina Burana di C.Orff e la Petite Messe Solennelle di G.Rossini e nel 2011 quella dell’opera di R.Schumann “Der Rose Pilgerfahrt” op.112 nella prima versione per soli, coro e pianoforte con artisti del calibro di Gemma Bertagnolli e il coro Ricercare Ensemble. E’ docente di pianoforte presso vari istituti e scuole musicali private dal 2006, dal 2009 presso la Fondazione Scuola di Musica “Carlo e Guglielmo Andreoli” di Mirandola. Dal 2010 è Direttore Artistico della stagione di concerti Mirandola Classica che si tiene presso il Castello dei Pico della Mirandola (Modena), organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Mirandola.


Pin it