Concerto di Pasqua, venerdì 18 aprile



Venerdì 18 aprile 2014

ore 21:00

VILLA TAGLIATA
Via Dorando Pietri, 23
Mirandola (zona piscine)

CONCERTO DI PASQUA

G. ROSSINI
PETITE MESSE SOLENNELLE

Nella versione originale per soli, coro, due pianoforti e armonium

interpreti:
Nadia Engheben soprano
Marta Fumagalli contralto
Andrea Giovannini tenore
Gabriele Lombardi basso

Romano Adami direttore
 Lucio Carpani pianoforte
Luca Saltini pianoforte

Francesco Moi armonium

Coro da camera “Ricercare Ensemble”



"buon Dio, eccola terminata questa piccola Messa. È musica benedetta quella che ho appena fatto, o è solo una benedetta musica? Ero nato per l’opera buffa, lo sai bene! Poca scienza, un poco di cuore, tutto qua. Sii dunque benedetto e concedimi il Paradiso”.

Con queste parole Gioacchino Rossini scriveva sul manoscritto in calce all’Agnus Dei.

Ecco perché la Petite Messe Solennelle, una delle ultime creazioni del compositore, può essere considerata il suo testamento spirituale, ed ecco perché gli Amici della Musica decidono di proporla al pubblico mirandolese venerdì 18 aprile presso Villa Tagliata alle ore 21 nella sua veste più contenuta, ovvero con una ristretta cerchia di dodici cantanti tra solisti e coro (“Dodici sono anche gli Apostoli nel celebre affresco di Leonardo detto La Cena, chi lo crederebbe!” scrive lo stesso Rossini), due pianoforti e armonium, così come è stata inizialmente concepita dal compositore e per la prima volta eseguita nel 1864. 

L’opera di Rossini è stata così originalmente rivalutata: il piccolo gruppo vocale di solisti e coro dell’Associazione Ricercare Ensemble sapientemente preparati sapranno donarci un’atmosfera più intima e, di conseguenza, più elevata. L’alta qualità vocale sarà accompagnata dai maestri Luca Saltini e Lucio Carpani al pianoforte, da Francesco Moi all’armonium, il tutto sotto la direzione di Romano Adami.

L’Associazione ha voluto inserire un momento spirituale all’interno della stagione concertistica per non dimenticare mai ciò che è successo ai nostri templi: religiosi e artistici. La mutilazione delle chiese e del teatro non devono essere un insormontabile impedimento, poiché ci basterà una ristretta cerchia di cantanti e musicisti per esprimere la contemplazione e il giubilo attraverso l’arte, l’espressione più alta e nobile per celebrare la Risurrezione. 




ricercare 

 CORO DA CAMERA CAMERA “RICERCARE ENSEMBLE” Costituitosi a Revere (Mantova) nel 1984  è una tra le più importanti realtà musicali mantovane e del settore corale italiano. Ha partecipato  a Festivals ed importanti  stagioni musicali con concerti in Italia: (Unione Musicale Torino, Accademia Chigiana di Siena, MozartFest di Milano  “Tempo d’orchestra” Mantova, Lucca in Musica, “Alle radici del ‘900” a Milano, Pisa ,Bari ecc ecc  ed all’estero in Francia, ( Parigi, Auxerre, Nevers, St.Florentin,)  in Danimarca (Copenaghen ) in Svezia  (Stoccolma e Uppsala) , in Rep.Ceka (Praga e Nymburg), in Germania  (Mannheim, Braunschweig,  Wolfsburg). Ha  in repertorio opere significative  di cui citiamo : di C. Orff “Carmina Burana”, di J.Brahms “Ein Deutsches requiem”, “Liebesliederwalzer und Neueliebeslieder, tutta  l’opera sacra di  W. A. Mozart, “(messe cantate oratori offertori),  di A. Vivaldi “Gloria e Magnificat, di C. Monteverdi Mottetti e messe,  di H.Purcell “Mottetti e Funeral sequenze”; di G. B Pergolesi “Stabat Mater”, di J. S. Bach.,  “Oratorio di Natale”, Magnificat, Messe luterane, Messa in Si min Bwv 232 (DVD e CD) e varie Cantate;  di D. Buxtheude “Membra Jesu Nostri”, di G. F. Handel l’Oratorio “Messiah,  l’oratorio ”Israele in Egitto” ed il salmo “Dixit Dominus”, “Coronation Anthems “”Ode di S.Caecilia” nella trascrizione di Mozart, di M.A,Charpentier  “Te Deum e  la Messe de Minuit”; di A.Caldara “Stabat Mater e Missa dolorosa”; di F.J.Haydn Te Deum , Nelson Messe e Stabat Mater, La Creazione; ”;  di L.v.Beethoven. IX sinfonia, "Fantasia Corale" op. 80 e la Cantata "Meerestille op 112” ”; di R.Schumann “Il pellegrinaggio della rosa”,  di F.Liszt “Via Crucis”; di F.Poulenc “Motets pour un temp de penitence”; L. Bernstein “Chichester Psalms" di A.Pärt “Magnificat”, Cantate Domino, Berliner Messe.  Ha realizzato in prima assoluta l’Oratorio mistico “Amor Langueo” di Gabrio Taglietti  registrato in cd e trasmesso da Radio vaticano e   l’ Oratorio “La Passione di Paolo VI” di Sandro Perotti. e nel dicembre 2011 la grande Missa Salisburgensis a 54 voci di Franz Biber . Nel novembre 2011 ha inaugurato la  prestigiosa stagione “Micat in vertice” dell’Accademia Chigiana  di Siena. con l’applauditissima l’esecuione dell’Ode di S.Caecilia di Handel nella revisione di W.A.Mozart diretta dal M° C.Rovaris. Ha  collaborato e collabora con varie orchestre: tra cui l’Orchestra da camera di Mantova, l’Orchestra I Filarmonici di Verona, l’ Accademia degli Invaghiti,  l’Orchestra del Conservatorio “Campiani” di Mantova e l’Orchestra da camera di Brescia e con  importanti direttori : Umberto Benedetti Michelangeli, Corrado Rovaris, Filippo Maria Bressan, Marc Andreae., Federico. Maria. Sardelli. Enrico Onofri, Stefano .Montanari, Riccardo .Frizza. Giovanni Antonini.  Promuove oltre ai cicli concertistici  di Pasqua e Natale, il Festival internazionale  “Cori a Palazzo”, ( XXIX edizione.). Nell’aprile 2013 il Ricercare Ensemble è stato protagonista con l’Orchestra da Camera di Mantova e la direzione del M° Umberto Benedetti Michelangeli,  nella esecuzione  della  IX Sinfonia di L.W.Beethoven, ottenendo grandi consensi di critica e pubblico nei concerti inaugurali del 50 festival Internazionale pianistico Arturo benedetti Michelangeli  presso il teatro Grande di Brescia e  il Teatro Donizetti di Bergamo, come nel concerto di chiusura della XX stagione musicale “Tempo d’orchestra” presso il teatro sociale di Mantova e nel concerto d’apertura della stagione della “ Scuola Normale”  presso il Teatro Verdi di Pisa. E’ reduce da pochi giorni dell’applauditissima esecuzione della Johannes Passion di J.S.Bach



adami2
ROMANO ADAMI ha compiuto gli studi di Flauto, Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro presso i Conservatori di Mantova e Brescia perfezionandosi con W. Tripp, G. Acciai, W. Schafer, C. Miatello, C. Hogset, G. Graden. Ha frequentato i Corsi di Canto Gregoriano a Cremona tenuti da I. Augustoni, J.B. Goshl, F. Rampi, A. Turco e N. Albarosa e a Milano F. Rampi, A. Corno ed E. de Capitani. L’attività di direttore e strumentista l’ha portato ad esibirsi, oltre che nelle più importanti città italiane, in Austria, Francia, Stati Uniti, Germania, Malta, Svezia, Danimarca e Repubblica Ceka. Ha registrato per RAI 3 Marche, Radio Austriaca e la Radio tedesca. Dal 1992 ha as­sunto la direzione musicale del Coro da camera “Ricercare Ensemble”. Con il coro Ricercare Ensemble ha realizzato ed eseguito importanti repertori collaborando altresì con vari gruppi e orchestre tra cui l’Orche­stra da camera di Mantova e l’Accademia degli Invaghiti. Come maestro del coro con l’Athestis Chorus ha realizzato la trascrizione mozartiana del Messia di Handel al Festival di Rovereto (orchestra ”I Filarmonici di Verona” direttore Corrado Rovaris) e della IX Sinfonia di L.v. Beethoven (Orchestra “A. Toscanini” direttore Patrik Fournellier). Con il Ricercare Ensemble come maestro del coro ha realizzato la grande Messa in do min K 427 di W.A. Mozart (Orchestra da Camera di Mantova direttore M° Umberto Benedetti Michelangeli (Tempo d’orchestra 2000/2001) e nelle edizioni 2003-2004-2005); Ponte San Marco (Bs) 2003 (Orchestra I Filarmonici di Verona, direttore Corrado Rovaris); Stabat Mater di Haydn (F.M. Sardelli) “La Creazione” (E. Onofri) Nelson messe (S. Montanari) (Harmonie Messe G. Antonini). Ha diretto il “Ricercare Ensemble” nel­l’esecuzione di Messe e Oratori per soli coro e orchestra (Salmo Dixit Dominus e Messia di Handel, Israele in Egitto, Oratorio di Natale, Messe luterane bwv 233-234 Cantate 131-61-101, Messa in si min bwv 232, Ma­gnificat bwv 243 e Mottetti di J.S. Bach, Gloria e Magnificat di A. Vivaldi, Biber Missa Salisburgensi a 54 voci,Te Deum e Nelson Messe di Haydn, Vespro solenne del Confessore di Mozart, Berliner Messe di A. Part realizzati con l’Orchestra da camera di Mantova, Accademia degli Invaghiti, Orchestra del Conservatorio Cam­piani di Mantova.

 È stato il Maestro del coro del progetto esecutivo dal 2004 al 2007 dell’opera  sacra di Mozart eseguito al Mozartfest di Milano e replicato in varie città italiane (Torino, Bari, Pisa, Siena, Bergamo) con la direzione di U.B. Michelangeli e nel 2013 per l’esecuzione delle None Sinfonie di Beethoven. Ha diretto nel 2011 il Ricercare Ensemble e l’Accademia degli invaghiti nella realizzazione ed esecuzione della  grande Messa Salisburgensis a 54 voci tenutasi nella Basilica di S.Barbara a Mantova.


engheben
NADIA ENGHEBEN Soprano   Dopo aver iniziato  giovanissima lo studio del canto col M° Mario Tononi  si diploma  poi  brillantemente presso il Conservatorio di Brescia sotto la guida della prof. Ida Bormida. Ha seguito  e partecipato a vari corsi di perfezionamento nella tecnica vocale con importanti insegnanti  tra i quali Nigel Rogers, per la musica antica. A seguito di ciò nel 1995 in Finlandia riscuote consensi di pubblico e critica per l’interpretazione dello Jephte di Carissimi. Ha collaborato  come artista del coro e  anche  in veste di solista con importanti gruppi ed ensemble vocali e direttori italiani: la Veneziana,(C.Cavina) Athestis Chorus, Vox Sonus (F.M.Bressan) , Ricercare Ensemble (R.Adami),Corale Gazzotti (G.Manicardi) ecc. Dal  1998, collabora  stabilmente con il coro del teatro alla Scala di Milano, dove nel maggio del 2011 risulta vincitrice del concorso, diventando così artista del coro stabile.forte di repertori che spaziano dalla musica antica a quella contemporanea. Ampio il suo repertorio solistico nel quale si è contraddistinta:  Petite Messe Solennelle  e Stabat Mater di G.Rossini, Nona Sinfonia di  L.w. Beethoven; Messe solennelle de Sainte Cecile di Gounod, Requiem di Faurè, Stabat Mater di Pergolesi, Stabat Mater di A.Scarlatti, Cantata bwv51 di J.S..Bach ,Messiah di Handel. Nel repertorio mozartiano è stata apprezzata interprete nel Requiem k 626 , Messa in do minore k 427, Vesperae Solennes de confessore k 339, Missa in c major kv 259, Exultate, Jubilate kv 165; nelle composizioni contemporanee sono sicuramente da ricordare:, Messa da Requiem di J.Rutter eseguita in prima assoluta con l’orchestra Haydn di Bolzano, Carmina Burana di Orff, Messa di Natale di R.Hazon, Requiem di R.Hazon eseguito in prima assoluta a S.Remo sotto la guida del giovanissimo m° Daniele Rustioni, Naufragus di Maurizio Boriolo eseguito in prima assoluta con l’orchestra Carlo Coccia di Novara. Nel dicembre 2008 è stata interprete principale nell’opera Shylok di Aldo Finzi eseguita in prima mondiale al teatro dal verme di Milano. Nel corso della sua carriera ha collaborato con le più importanti formazioni orchestrali  tra le quali le orchestre: del Teatro alla Scala, della Rai di Torino,  Mahler Chamber orchestra, “Arturo Toscanini” di Parma, Orchestra “Arturo Benedetti Michelangeli”, Orchestra da camera di Mantova sotto la guida di grandi direttori come Riccardo Muti, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Jeffrey Tate, Valery Gergiev, Daniel Harding, Umberto Benedetti Michelangeli, Daniel Baremboim,Gustavo Dudamel per citarne alcuni.
 

fumagalli
MARTA FUMAGALLI, mezzosoprano, laureata con lode in Lettere Moderne, nel febbrai  2009, ha conseguito brillantemente il Diploma di Canto presso il Conservatorio di Musica "G. Verdi" di Como, sotto la guida del soprano Cristina Rubin. Ha approfondito e perfezionato in particolare tecnica e repertorio barocchi con il controtenore Roberto Balconi, Marco Mencoboni e Diego Fratelli. Giovane ma già intensa la sua esperienza esecutiva: ha infatti al suo attivo molte collaborazioni con numerose formazioni strumentali e vocali (tra gli altri: Ghislieri Consort & Choir, Il canto di Orfeo, La Venexiana, La Divina Armonia, Canone Inverso, Dolce e Tempesta, Fondazione Arena di Verona, Carlo Coccia, Amadeus, Nova et Vetera, Les ésprits animaux, Voix Célestes, ArteViva, Milano Classica, I Solisti della Cattedrale, Modulata Carmina), amando cimentarsi con la musica vocale di ogni epoca, con gradite escursioni anche nella musica romantica e contemporanea. In qualità di solista, si è esibita, sempre con successo di pubblico e di critica, nell’ambito di prestigiose rassegne in Italia e all’estero, tra cui: Festival Oude Muziek Utrecht, Saison Musicale de Royaumont, Festival de Sablé, Festival de La Chaise-Dieu, Teatro alla Scala (stagione 2012-2013), Cantar di Pietre (Ticino), Festival internazionale di Concerti per organo (Aosta), Semana de Musica Religiosa de Cuenca (Cuenca), Misteria Paschalia (Cracovia), Festival MITO, Musikfest di Stoccarda, Musica Cathedralis (Bergamo), Voci et Organo Insieme (Almenno S.S.), Amici della Musica di Sondalo (Valtellina), Seviqc Brezice (Slovenia), Festival Internazionale di Musica Antica di Milano, Festival Internazionale della Val d’Orcia, Festival Freunde alter Musik (Basilea), Bozar Music (Bruxelles), Internasjonale Kirkemusikkfestival (Oslo), Osterfestival Tirol (Hall in Tirol), Salzburger Bachgesellschaft (Salisbrugo), Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini (Napoli), Barockfestival (St. Poelten), Clasicos en Alcalà (Alcalà de Henares). Ha inciso l’opera ‘Il ritorno di Ulisse in patria’ di C. Monteverdi, in cui ha interpretato il ruolo di Ericlea, con il gruppo strumentale La Venexiana diretto dal M° C. Cavina, per l’etichetta discografica Glossa.
 

Giovannini
  ANDREA GIOVANNINI, tenore si diploma come Attore nel 1990 alla Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone. Appena diplomato comincia a lavorare in varie compagnie teatrali recitando nel repertorio classico, Molière, Goldoni, Shakespeare. Per 4 anni consecutivi lavora con il teatro Politeama di Cascina CITTA DEL TEATRO per il teatro ragazzi con allestimenti sotto la regia di Alessandro Garzella. Con il Regista Massimo Navone, attuale direttore della Civica Paolo Grassi di Milano  fonda la Compagnia “Shakespeare &.C” con la quale produce e interpreta varie produzioni Teatrali Nel !996 comincia la sua collaborazione artistica con Massimo Romeo Piparo, regista e Produttore delle maggiori produzioni di Musical Italiane, interpretando ruoli da protagonista ,in produzioni quali, My Fair Lady, Jesus Crist Super Star, Tommy, Evita, recitando più di 600 recite nei maggiori teatri Italiani, Sistina, Nazionale di Milano, Smeraldo, Pergola  ecc  Nel 1999 è protagonista per 200 recite ad Assisi nel Musical Colossal  “Francesco il Musical” scritto da Vincenzo Cerami e la regia di Fabrizio Angelini e Claudio Insegno. Lo studio del canto lo fa approcciare al repertorio dell’ Operetta e debutta nel ruolo del Conte Danilo ne “La Vedova Allegra”,   diretta dal M° Massimo De Bernart.  Ancora come Attore Al Maggio Musicale Fiorentino interpreta il Peer Gynt  con le musiche di Geeg direzione musicale di Gerard Albrecht . Ma è l’incontro con il M° Claudio Desderi  con il quale inizia lo studio del repertorio Mozartiano e interpreta i ruoli di Don Ottavio, Basilio, Ferrando in varie produzioni,  Ed è anche nell’opera “Così fan tutte”, nello storico allestimento del Piccolo Teatro di Milano, con la regia di Giorgio Strehler. Si avvicina anche al repertorio Rossiniano: interpreta il Conte d’Almaviva al Teatro Massimo di Palermo, diretto dal M° Claudio Desderi e al Festival di Tuscania, diretto dal M° Francesco La Vecchia. E’ Idreno al Teatro dell’Opera di Roma, diretto dal M° Gianluigi Gelmetti, e successivamente nel Circuito Toscano; Nel 2005 perfeziona lo studio del canto lirico con il M° Claude Thiolas, col quale attua un cambiamento di repertorio, passando a ruoli di tenore lirico, così nel corso del 2006 canta più volte nel ruolo di Fenton nel “Falstaff”, che interpreta anche nel 2007 al Festival di Grange Park di Londra. Compie il suo esordio nel ruolo di Rodolfo in “La  Bohème” a Dublino. E’ poi Alfredo in “Traviata” a Norimberga, a Dijon e al Festival di Saint-Cerè in Francia e il Conte di Bosco Nero ne “La Vedova Scaltra” al Teatro dell’Opera di Nizza.  Nel 2007 interpreta Rinuccio, in “Gianni Schicchi”, a Modena  e Camillo de Rossillon ne  “La Vedova Allegra” al Teatro dell’Opera di Roma, diretto dal M° Daniel Oren. Il 2008 lo vede in tournee per la Francia con “La Traviata”, prodotta da Opera Eclaté; sempre in Francia, al Festival di Saint-Céré, interpreta Offmann ne “Les Contes D’ Offmann  Nel 2009 debutta il ruolo di Edgardo al Auditorium del Teatro dell’Opera di Dijon. È ancora Rodolfo e Tamino all’opera di Massy “Parigi”

Sempre in Franca Recita e canta il ruolo di Carlos Medina  nella celebre operetta La Belle de Cadix. Debutta il ruolo di  Nemorino con Opera Zuid In Olanda. Incide con la Filarmonica di Poznan  Giovanna  D’Arco di G.Verdi A appena Cantato il Requiem di Verdi con la Brabant Orchestra di Eindove Dir. Kees Bakels. e anche  a  Poznan  sotto la direzione di Renato Palumbo. Al festival di Todi “ Cosi Fan Tutte”  diretto dal M° Lior Shambadal. Giugno 2013 Debutta il ruolo del Duca di Mantova al Festival di Alden Biesen in Belgio.

E’ stato diretto dai Maestri: Desderi, Gelmetti, Bressan, Guidarini, La Vecchia, Pinzauti, Anisimov, Bosman, Sisillo, Reynolds, Barlow, Oren, Mazzola, Trotten, Benzi, Schnizler, Bartoletti, Vaselka, Bakels, Palumbo, Shambadal, Beltrami, Bisanti,Muti.
 

lombardi
GABRIELE LOMBARDI Diplomato in Canto col massimo dei voti al Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna sotto la guida di Donatella Debolini, ha frequentato corsi di prassi esecutiva medievale con Andrew Lawrence-King, barocca con Michael Chance e Alan Curtis, e masterclasses con Alessandro Corbelli, Leo Nucci e Claudio Desderi. Ha collaborato con i più importanti ensembles di Musica Antica quali Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini, La Venexiana di Claudio Cavina, l’Academia Montis Regalis diretta da Alessandro De Marchi, il Coro della Radio Svizzera Italiana diretto da Diego Fasolis, Il Complesso Barocco di Alan Curtis, Modo Antiquo diretto da Federico Maria Sardelli, L’Homme Armé, Il Canto di Orfeo, Ensemble Pian & Forte, la Cappella di San Petronio di Bologna. È membro stabile del Coro del Teatro Comunale di Bologna, solista titolare della Cappella Musicale della Cattedrale di Firenze e della Cappella Musicale Arcivescovile della Basilica di San Petronio a Bologna. Ha debuttato molti ruoli del repertorio belcantistico del Settecento, prediligendo i protagonisti mozartiani. Molto attivo nel repertorio oratoriale, si è esibito nei più importanti Festivals: tra gli altri quello di Ambronay (F), il Conzertgebouw di Amsterdam, il Festival Monteverdi di Cremona, il Festival de Arte Sacro di Madrid (E), il Festival delle Fiandre (B), il Lufthansa Festival di Londra, il Barock Festival di Regensburg, l’Accademia Chigiana di Siena, l’Unione Musicale di Torino, MITO. Negli ultimi anni si dedica allo studio della musica del Novecento affrontando opere di Poulenc, Ravel, Ibert, Messiaen, Berio, Cage, Kurtàg, Rihm. Ha effettuato registrazioni per Deutsche Grammophon, RTSI, RAI, Dynamic, Tactus, Brilliant, Bongiovanni, Virgin Classics, Stradivarius, Glossa. Affianca all’attività artistica quella didattica con passione dal 2002, ha insegnato  Canto alla Scuola di Musica di Fiesole. Si è laureato con lode in Lingua e Letteratura spagnola.



carpani
LUCIO CARPANI, nato e residente a Mirandola (Modena) nel 1979, si diploma nel 2003 in pianoforte all’Istituto Musicale Pareggiato A.Tonelli di Carpi con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del docente Gianni Cioni. Dal 2003 al 2008 si perfeziona nel repertorio solistico pianistico presso l’Accademia Ducale di Alto Perfezionamento di Genova con il M° Boris Petrushansky. Dal 2005 al 2007, frequenta il biennio di alta formazione in Pianoforte Solistico sotto la guida del M° Roberto Cappello presso il Conservatorio A.Boito di Parma, dove si laurea con 110 e lode presentando una tesi dal titolo “Studio sulla Musica Giovanile di Johannes Brahms” integrata dall’esecuzione della Sonata op.1, Ballate op.10 e Scherzo op.4 del compositore amburghese, tesi molto apprezzata da musicisti e critici musicali.
Ha partecipato ai corsi pianistici di Maurizio Pollini presso l’Accademia Chigiana di Siena nel 2002, di Aldo Ciccolini presso i corsi estivi di Riva del Garda nel 2003; ha frequentato, sempre in qualità di allievo effettivo, altri brevi corsi e masterclass con i M° Benedetto Lupo, Carlo Guaitoli, Bruno Canino, Joachin Soriano.
Si è perfezionato anche nel repertorio cameristico con i M° Pierpaolo Maurizzi presso il Conservatorio A.Boito di Parma dal 2006 e con il M° Alessandro Specchi nel 2008 e 2009 presso l’Accademia Musicale di Firenze.
E’ stato premiato in concorsi solistici di pianoforte (Concorso Internazionale di Ovada 2007, Concorso Internazionale Pianistico Carlo Mosso 2007, Concorso Pianistico Rospigliosi 2008) e in concorsi di musica da camera con il duo violino-pianoforte Bernecoli-Carpani (Concorso Città di Riccione 2009, Concorso Riviera Etrusca 2009, Concorso Internazionale di Val Tidone 2009). Ha collaborato e collabora tuttora in molte formazioni di musica da camera.
E’ Maestro collaboratore al pianoforte presso la società centenaria Corale G.Rossini di Modena dal 2007, tra le più attive sul territorio e con la quale ha realizzato importanti opere di musica sacra quali la Messa Solenne e il Credo di G.Verdi (2008), il Requiem di G.Donizetti (2009), il Requiem in re minore di W.A.Mozart (2010), il Gloria RV589, il Domine ad adjuvandum me festina RV593 e il Credo RV591 di A.Vivaldi (2011) e una grande quantità di repertorio lirico. Ha inoltre curato la realizzazione ed eseguito al pianoforte Carmina Burana di C.Orff, la Petite Messe Solennelle di G.Rossini (2010) e il capolavoro romantico di R.Schumann “Der Rose Pilgerfahrt” op.112 per soli coro e pianoforte con il Coro Ricercare Ensemble (2011).
E’ impegnato in una costante attività concertistica come pianista solista, in complessi di musica da camera (degna di nota la collaborazione costante con il violinista Paolo Ghidoni) e con complessi corali.
Dal 2012 è invitato regolarmente come pianista presso l’Accademia di Montegral di Lucca e il Tiroler Festpiele di Erl (Austria), realtà entrambe dirette dal direttore d’orchestra M° Gustav Kuhn.  
E’ docente di pianoforte presso vari istituti e scuole musicali private dal 2006, dal 2009 presso la Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli di Mirandola.
Dal 2010 è Direttore Artistico dell’Associazione Culturale “Amici della Musica” di Mirandola, con il quale promuove concerti di musica classica (stagione Mirandola Classica giunta nel 2012-2013 alla quinta edizione) e lirica, ed è costantemente impegnato nella diffusione della musica classica lirica mediante lezioni-concerto rivolte agli studenti delle scuole medie e superiori di Mirandola.


2014.01.26 foto Saltini
LUCA SALTINI si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione speciale presso l’Ist. di studi sup. “O.Vecchi” di Modena ed ha studiato dir. d’orchestra con Fabrizio Dorsi a Todi (Perugia) e Milano. Ha completato i suoi studi a Parigi, a Duino (TS) nella Scuola Superiore Internaz. di Musica da camera e presso L’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo il Diploma d’Onore. Vincitore di  vari concorsi Naz. ed Internaz. (Viotti, Pinerolo, Gioventù Musicale d’Italia, la selezione A.R.A.M di Roma, Czerny, menzione Speciale al “Vittorio Gui”, Albenga, Stresa, Città di Roma, Albenga, Santa Maria a Vico,  A.M.A. Calabria, Tortona, si è esibito presso importanti stagioni concertistiche (Accademia Filarmonica di Bologna, Società Umanitaria di Milano, Filarmonica di Trento, Società del Quartetto di Vercelli e Ravello Festival). Da citare anche numerose tournèe all’estero (Musikhalle di Amburgo, Wolfsburg, Kiel, Colonia, Museo Chopin di Varsavia, Cracovia , Fiume, Pirano, Klagenfurt, nonché Lagos, Port Harcour ed Abuja in Nigeria). E’ stato assistente ai corsi di flauto di R. Fabbriciani e G. Betti) ed è membro del Trio Estense (violino, cello e pianoforte) col quale ha vinto numerosi primi premi. Ha diretto l’orchestra da camera dell’Accademia Musicale Umbra, l’orchestra Nuova Cameristica di Milano con la partecipazione del soprano Rossella Redoglia, la Filarmonica “Andreoli”  di Mirandola, la “Filarmonica di Ploiesti” Romania, la “Filarmonica Città di Carpi”, l’orchestra “Jupiter” di Mirandola (dal 2008 al 2011) e l’orchestra G. Verdi di Parma (dal 2012 ad oggi).Attualmente è direttore della corale “Gioacchino Rossini” di Modena, accompagnatore al pianoforte ai corsi di canto tenuti da Mirella Freni presso il CUBEC di Modena, docente di pianoforte nei corsi “progetto musica” alle scuole medie statali P.Paoli di Modena.


moi
FRANCESCO MOI completa gli studi musicali al Conservatorio di musica di Mantova e Firenze, diplomandosi in pianoforte, organo e clavicembalo con lode, parallelamente agli studi classici. E universitari di giurisprudenza.
Svolge attività concertistica  come clavicembalista, organista, e come direttore di musica antica; come pianista e fortepianista si è specializzato nel repertorio cameristico ed in particolare in quello liederistico romantico con L. Poli e L. De Lisi, conseguendo il diploma con lode in “musica vocale da camera” presso il Conservatorio di Firenze. 
Ha tenuto concerti in Europa e negli Stati Uniti d’America, partecipando ad importanti festival  collaborando come assistente e continuista con diversi direttori quali R. Alessandrini (Concerto Italiano), D. Fasolis (Coro della Radio svizzera e i Barocchisti), Antonio Florio (Cappella della pietà dei Turchini),  Giovanni Antonini (Giardino Armonico),  Alfredo Bernardini (Zefiro Ensemble), Stefano Montanari, Bruce Dickey (Concerto Palatino) e altri.
Lavora come maestro sostituto, come “corepétiteur”,  in qualità di clavicembalista e pianista,  con alcuni teatri, per la realizzazione di opere e oratori barocchi : Monteverdi (Orfeo, Incoronazione di Poppea, Il ritorno di Ulisse in patria) Cesti, Cavalli, Scarlatti, Porpora, Bach, Handel (Tamerlano, Giulio Cesare,  Teseo, Amadigi, Alcina,  Theodora, Israele in Egitto, Messia), Vivaldi, Mozart (Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Così fan tutte, Idomeneo, Zaide),  Haydn (Messe, Creazione), Rossini (Il barbiere di Siviglia, Tancredi, l’ Italiana in Algeri)
Ha collaborato con artisti quali Christoph Prégardien, Emma Kirby, Jennifer Larmoore, Sara Mingardo, Guillemette Laurens, Sophie Daneman, Jennifer Lopez. 
Ha registrato per Naive,  Chandos, Naxos, Tactus, Stradivarius, Bongiovanni, MVC e per Radio Classique, Rai, RSI, ORF.
Pin it