Ayumi Matsumoto per la chiusura di Mirandola Classica Estate 2017

'MIRANDOLA CLASSICA – ESTATE' SI CONGEDA CON L'ULTIMO VALENTE CONCERTO DELLA RASSEGNA E DA' APPUNTAMENTO AL PROSSIMO ANNO
di Lisa Menditto

Giovedì 14 Settembre gli Amici della Musica di Mirandola hanno aperto le porte del Foyer del Teatro Nuovo, per l'ultima volta in questa ormai trascorsa estate, portando a termine il loro viaggio all'interno della rassegna concertistica iniziata a metà Giugno. 'Mirandola Classica' ha difatti rappresentato un'esponente di musica di grande valore per diverse serate estive, nel corso delle quali ha potuto essere raccontata nei propri elementi distintivi diventando, per il pubblico, una piacevole compagnia perdurata tanto quanto sono stati i suoi appuntamenti ben distribuiti nel corso di quattro mesi. In occasione dell'incontro conclusivo gli Amici della Musica hanno accolto la giovane pianista giapponese Ayumi Matsumoto, conosciuta per essersi aggiudicata, a soli 21 anni, già prestigiosi premi e titoli nel corso degli studi all'interno del nostro Paese, dove si è qualificata tra le prime cinque migliori allieve dei conservatori italiani. Per gli spettatori mirandolesi la pianista ha vestito il Foyer di grande raffinatezza e professionalità, spiccando anche in capacità interpretative uniche per ogni pezzo; in un garbo quasi certamente derivante anche da una cultura che porta a confrontarsi con una rigida educazione formativa, come quella giapponese, Ayumi Matsumoto ha dato prova delle sue già validissime capacità esibendosi senza spartito musicale in brani di Claude Debussy, Fryderyk Chopin, Franz Liszt e Giuseppe Martucci, segnando un momento di particolare assenso con la Fantasia sull'opera "La forza del destino" di Verdi, compositore italiano che non poteva non essere inserito all'interno del repertorio proposto per l'ultima serata. Il recital di una pianista ventunenne come Matsumoto ha riconfermato la validità del promettente e crescente ambito giovanile all'interno dell'arte, a livello d'insieme in tutte le sue forme; aspetto importante che, dinanzi alla pianista, il pubblico ha saputo riconoscere nel modo necessario, dimostrando l'entusiasmo che l'artista, in seguito alla sua esibizione, si meritava. Gli Amici della Musica di Mirandola hanno così salutato non senza nostalgia un percorso estivo indimenticabile d'intensa attività associativa e sono già in bramosa attesa della prossima estate. Nel frattempo, gli appuntamenti in Auditorium Rita Levi Montalcini di via 29 Maggio, fra cui lo spettacolo Viva le donne dell'Operetta di Domenica 17 settembre e l'evento in onore di Luciano Pavarotti il 29 Ottobre, insieme alle pressoché vicine trasferte al Teatro Filarmonico di Verona a partire da quest'inverno, accosteranno di nuovo le emozioni dell'Associazione e del suo pubblico.


IMG 6850 piccola
Pin it